1

App Store Play Store Huawei Store

Fabio Volpe targa Norma Cossetto

STRESA - 25-11-2021 -- “Dobbiamo tenere vivo il ricordo delle foibe, senza lasciare spazio a revisionismi, a giustificazionismi e ancor peggio, a negazionismi” così ha incominciato il discorso Fabio Volpe del Comitato 10 febbraio stamattina, in occasione del posizionamento della targa in memoria di Norma Cossetto. Una risposta, questa, alla vicenda delle scorse settimane a proposito dell’evento con protagonista Eric Gobetti "Fascismo, guerra e foibe", che si è tenuto presso la Casa della Resistenza.

Eric Gobetti, dottore in Storia dell’Europa orientale all’Università di Torino, aveva ricevuto varie critiche per il suo libro “E allora le foibe?”, ritenuta da molti un’opera negazionista, giustificatoria, offensiva.

“Siamo un comitato apolitico e apartitico. – continua Volpe - La storia si fa con storici, persone serie, che portano avanti il ricordo senza essere di parte... C'è gente che si fa selfie con busti di Tito – con chiaro riferimento a una foto postata da Gobetti sui social - noi invece andiamo in giro per la provincia a inaugurare monumenti in ricordo di Norma Cossetto, medaglia d'oro al valor civile. Una figura che può ricordare tutto ciò che è stata la tragedia che ha colpito i nostri connazionali ma anche sloveni”.