1

App Store Play Store Huawei Store

panchina rossa arona

ARONA - 16-11-2021 -- Sono numerose, come ogni anno, le iniziative sostenute e finanziate dall'Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Arona, tese a prevenire e contrastare la violenza di genere attraverso azioni concrete.
Nel Comune è attivo da ormai venti anni lo Sportello Donna e Pari Opportunità a cui ci si può rivolgere contattando il numero 335 8378807 per informazioni e ascolto, consulenze legali e psicologiche in totale riservatezza.
In occasione del 25 novembre anche quest’anno Arona partecipa a una campagna di sensibilizzazione che entrerà direttamente nelle case delle persone, con la speranza di stimolare a una riflessione sul tema il maggior numero di donne e uomini e di poter essere utile a chi avesse bisogno. Il comune di Arona nell’ambito del Centro Antiviolenza dell'Area nord Novarese di cui è parte, distribuirà alle panetterie del territorio dei sacchetti del pane recanti la scritta in rosso: "PER TROPPE DONNE LA VIOLENZA E' IL PANE QUOTIDIANO!" con i recapiti dei centri antiviolenza attivi H24. L'intento è quello di trasmettere un messaggio forte e chiaro stanti i numeri di questo fenomeno, ancora troppo elevati.
Come ormai di consuetudine sarà collocata una sagoma di donna al centro della fontana in città e installato "Il posto occupato" presso il Municipio, la biblioteca e gli istituti scolastici superiori.


Per il secondo anno il Comune partecipa inoltre alla staffetta del progetto WINGS "Woman and Girls Empowerment through Sport", quest’anno in presenza, che farà tappa il 25 novembre alle ore 14,00 sul lungo lago Nassiriya, accanto alla "panchina rossa". Parteciperanno il Centro Diurno Brum e la Consulta Femminile Aronese conMaria Olivero, musicista compositrice. Saranno due studentesse dell’Istituto Marcelline a portare la staffetta via lago in imbarcazione, da Arona ad altra località che partecipa all’iniziativa. La staffetta sarà online sulle pagine del progetto WINGS su Facebook, e @wings.stopviolence su Istagram, dove ragazze e donne di diverse associazioni, scuole ed enti pubblici da Bulgaria, Italia e Portogallo, pubblicheranno foto e video con magliette e mascherine WINGS rosse con il logo bianco - la donna con le ali che corre, a sostegno della lotta contro la violenza sulle donne. Il messaggio della campagna è “Siamo tutte WINGS ragazze forti, a distanza ma unite”.


La sera del 25 novembre, presso il Palacongressi Salina, il laboratorio teatrale My Fermi dell’Istituto Superiore E. Fermi di Arona, con la collaborazione degli studenti dell’Enaip Piemonte di Arona, propongono BARBABLU’ “L’amore non colpisce in faccia mai”. Una rivisitazione sociale e psicologica della classica fiaba di Charles Perrault basata sul lavoro della compagnia “Teatro in mostra di Como”. Questa rappresentazione è a conclusione di un progetto finanziato dall’Assessorato alle Pari Opportunità, che è durato oltre un anno e che ha permesso agli studenti una profonda riflessione e un confronto attivo sulla tematica della violenza di genere.

Infine, a sostegno e divulgazione del laboratorio teatrale, si realizza il Progetto Barbablù, a cura di “Vibra”, con il sostegno della Provincia di Novara e dell’Assessorato alle Pari Opportunità di Arona. Si tratta di unvideo documentarioche consiste in uno Storytellingcontenente le scene più significative della commedia con l’aggiunta di interviste al regista, all’assessore, all’attore\attrice principale, i quali spiegheranno dal proprio punto di vista il valore del progetto. Questo strumento divulgativo nasce con la speranza di essere un traino per altre scuole e sempre più giovani affrontino approfonditamente la dolente tematica della violenza di genere.