1

App Store Play Store Huawei Store

cameriera

ARONA-07-06-2021 -- Tanti clienti, poco personale. Quasi tutti i locali aronesi sono alla ricerca disperata di personale dopo le riaperture post covid. La facoltà del Comune di porre i dehors gratuitamente un po’ ovunque ha aumentato la capacità ricettiva, ma serve anche più personale. E sono davvero tanti i locali che cercano personale. Roberto Fozzer del “Galletto”: Ci serve un aiuto cuoco ad Arona e due camerieri a Verbania dove abbiamo già aperto". Luca Turchi del “Ristorante Vespucci” deve aprire in piazza del Popolo un ristorante giapponese ed è disposto a dare un appartamento al personale:” Ci servono quattro operatori di sala, se no non possiamo aprire a metà giugno.” Salvatore Zagnin di “Poldo” si lamenta:” Serve un aiuto cuoco. Molti camerieri poi preferiscono fare la stagione al mare.”
Chiara Squaiella dello 049 cerca un poker di camerieri:” In molti rifiutano perché hanno il reddito di cittadinanza. Lo stipendio però è di 1400 euro e li mettiamo in regola. Abbiamo più avventori che gente disponibile a lavorare. Lo scorso anno avevamo 100 curriculum all’ Ascom, ora ne sono arrivati cinque". Il titolare di “Imbarco 15” racconta: “ Ho trovato un cameriere di 50 anni di Biella, l’ho messo in regola poi mi ha dato forfait. Un altro ha lavorato due giorni, poi ha detto che stava male.” Roberto Gorzalini del ristorante “Barcaiolo”: “Mi serve un barista, ma è una professione introvabile.” Alla ricerca anche Diego Bacchetti del “Pura Vida”: “Non troviamo neppure una donna delle pulizie". (M.R)

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.