1

App Store Play Store Huawei Store

palizzate lagoni

ARONA - 05-05-2021 -- in occasione del decennale dell'inserimento del del sito archeologico dei Lagoni di Mercurago nel patrimonio Unesco seriale delle Palafitte dell’arco alpino, l'ArcheoMuseo di Arona ha iniziato a diffondere una piccola rassegna per celebrare questo evento.

Previsti 10 focus dedicati ad altrettanti reperti ritrovati nel Lagone: saranno le 10 candeline augurali, virtualmente accese. Il primo appuntamento, diffuso attraverso la newsletter e sulla propria pagina social e è stato dedicato ai resti di palafitte.

"Il sito del Lagone di Mercurago, oggi all’interno dell’area protetta dei “Lagoni”, annoverato tra i 19 siti di palafitte italiani (e gli oltre 100 di tutta la rete, che comprende anche Francia, Svizzera, Austria, Germania e Slovenia), riveste tra questi un primato, è infatti il primo sito di questo genere scoperto in Italia, fin dal 1860 grazie alle indagini condotte dal geologo torinese Bartolomeo Gastaldi(1818-1879).
Delle palizzate rinvenute lo stesso Gastaldi fece un disegno con sezione e planimetria, riprese anche dall’archeologo svedese Oscar Montelius (1843-1921), e fin dalla prima pubblicazione dimostrò un certo interesse per le specie legnose documentate nella costruzione delle abitazioni, tra le quali osservò la presenza di betulle e olmi.
I pali superstiti della palafitta scoperta nell’Ottocento sono stati oggetto di indagini anche negli anni ‘90 del secolo scorso, quando sono stati segnalati con boe galleggianti (ricerche della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte, direzione F.M. Gambari)"

 L'ArcheoMuseo di Arona è aperto e visitabile nei seguenti giorni e orari:
martedì ore 10-12 (ingresso gratuito e libero)
sabato e domenica 15.30-18.30 (ingresso gratuito con prenotazione al n. 0322 48294)
 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.