1

App Store Play Store Huawei Store

busto arona

ARONA - 14-01-2021 --  I busti dei benefattori aronesi, molti dei quali in marmo, posti all’ingresso del camposanto, presentano volti rovinati o anneriti.. Sono di personaggi che hanno fatto la storia della città. Come ad esempio quello del sindaco di metà ‘800 Luigi Bottelli o come quello di Luigi Rocca Rej, medico dell’ospedale, il cui figlio Carlo fu Capo di Stato maggiore della Marina Italiana fino al 1913. Problemi anche per i busti dei religiosi Monsignor Ambrogio Galbusera e Giuseppe Lissandrini, arciprete di Arona. Tra quelli  invece bisognosi solo di un restauro c’è un pezzo pregiato: quello di Giuseppe De Fillippi, uno dei primi industriali aronesi, morto nel 1854, realizzato da Vincenzo Vela, noto scultore elvetico. 

Sandro Alganon, ex assessore e storico locale, dice: “Si tratta di personaggi che hanno fatto la storia di Arona. Al figlio di Rocca Rej, la cittadinanza conferì una onorificenza, Lissandrini scrisse una storia sui fatti del Risorgimento in città, Luigi Bottelli fece erigere l’asilo, De Filippi era un industriale e fece realizzare l’omonimo collegio nel palazzo dove ora c’è il Comune".

Mauro Marchisio, responsabile dell’Ufficio Tecnico, spiega: “Per rifarli bisognerebbe avere una immagine da cui partire. E i restauri devono essere effettuati sotto l’egida della Soprintendenza”  Il vice sindaco Alberto Gusmeroli ha detto: “Cercheremo gli eredi, ma anche degli sponsor per provvedere ad un restauro". (M.R)