1

App Store Play Store Huawei Store

Sesto Calende benemeriti

SESTO CALENDE – 12-01-2020-- Nel 2019 su impulso della maggioranza consiliare, è stato istituito il “Premio Città di Sesto Calende” per la concessione delle benemerenze civiche. Il 2020 ha visto la prima edizione del Premio con la presentazione delle candidature da parte di gruppi di cittadini e la scelta finale da parte del sindaco, sentita la Giunta comunale, come da specifico regolamento. Purtroppo la perdurante emergenza sanitaria ha impedito di organizzare un evento pubblico, così che la cittadinanza potesse tributare il meritato plauso ai soggetti selezionati: non appena le misure di emergenza sanitaria lo consentiranno, sarà messo in calendario un evento che permetta anche alla cittadinanza sestese di congratularsi con i premiati.

Questi dunque i nominativi dei benemeriti per il 2020, distinti per categoria, con le rispettive motivazioni.
Per la categoria “lavoro, ricerca, arte e innovazione” è stato premiato l’ingegner Giuseppe Orsi “per aver dato, in qualità di Amministratore Delegato di Finmeccanica S.p.A. un fondamentale impulso al rilancio nel mondo dell’industria aeronautica italiana, rilancio del quale il tessuto economico e sociale nostra Città ha beneficiato con la riqualificazione dell’insediamento sestese della ex SIAI Marchetti”.
Per la categoria “volontariato, beneficenza ed associazionismo” è stata premiata Rosa Maria Marcazzan Pozzoli “per essersi dedicata con generosità e con determinazione a favore delle persone disabili, anche con la fondazione dell’Associazione 'Noi con Voi' che ha creato un ambiente nel quale si sentono accolte, comprese, ascoltate e accompagnate in un percorso di attività lavorativa, di crescita umana e di integrazione sociale”.
Per la categoria “cultura, sport, scuola e ambiti diversi” sono stati premiati Gianfranco Girardi “per la costante, generosa disponibilità con la quale da molti anni garantisce la sua presenza per documentare con la sua macchina fotografica i più svariati eventi – di carattere civile, religioso, sportivo, culturale, turistico, del volontariato – che caratterizzano la vita della nostra Città”, e Romano Marafini “per aver offerto, nel lungo periodo di presidenza dell’Associazione Pro Loco, un generoso, infaticabile e creativo impulso a molteplici iniziative finalizzate al recupero della memoria storica della nostra Città e alla sua qualificazione dal punto di vista turistico e culturale”. Andrea Paleari