1

App Store Play Store

canna

VERBANIA - 26-11-2020 -- Villa Crespi a Orta e Piccolo Lago

a Verbania restano al top e guidano la pattuglia dei ristoranti stellati di Vco e Novarese, una terra premiata con 10 stelle assegnate a 8 locali. È questa la mappa dell’eccellenza culinaria che delinea l’edizione 2021 (la numero 66) della Guida Michelin, presentata ieri. Guidano Antonino Cannavacciuolo (nella foto) e Marco Sacco. Il primo con le due stelle -le stesse di Sacco al Piccolo Lago di Fondotoce- di Villa Crespi, ma anche con quella del Cannavacciuolo Cafè & Bistrot di Novara, città che può contare anche sulla stella di Marta Grassi del Tantris. Orta conferma l’eccellenza con l’omonima Locanda (chef Andrea Monesi), Verbania prosegue con Massimiliano Celeste de “Il Portale” di Pallanza, e Domodossola si conferma per il secondo anno con Giorgio Bartolucci di Atelier. Nel Novarese resiste da anni la fama di “Al Sorriso” di Soriso, gestito dalla famiglia Valazza. Ha trovato notorietà nelle Langhe il verbanese Andrea Larossa, che ad Alba gestisce il Larossa, premiato con una stella Michelin come l’unico altro locale del Lago Maggiore, “La Tavola”, che si trova però a Laveno Mombello, sulla sponda lombarda.